Archivi del mese: novembre 2015

Scenografia di NATALE applicata alla vetrina

Lezione di “piccola scenografia” con tema NATALE applicata in vetrina, con analisi di idee, materiali, colori, sfondi, ecc

Location: ISTITUTI VERONA “MODA & DESIGN”

E’ NATALE al Punto Blu di Legnago (VR)

Gruppo carico e motivato al ‪Corso‬ ‪Visual‬ di ‪Boscolo Factory School‬ a Roma.

Lezione di ‪Packaging‬ al ‪Corso‬ ‪Visual‬ di Archè Formazione a Trieste

Visual merchandising: come attrarre il cliente retail

Presentazione

Il seminario di promozione e divulgazione, realizzato da ENAIP FVG , ha lo scopo di offrire informazioni sui servizi e sulle opportunità a sostegno della nuova imprenditorialità che verranno attivati nell’ambito del progetto Imprenderò 4.0 e di orientare i destinatari a comprendere quale sia il percorso per avviare la propria attività.
In questi anni ha visto la luce una nuova generazione di spazi commerciali, caratterizzati da un’offerta trasversale, che scompagina le distinzioni tra settori e categorie merceologiche e mette in crisi la struttura dei sistemi distributivi tradizionali. Si tratta di contenitori polifunzionali, spesso operanti a cavallo tra online e offline, ove è possibile accedere a un’ampia gamma di servizi integrativi: assicurazioni, agenzia viaggi, spazi gioco per bambini, parcheggi, mostre, cinema, area caffè…
La concorrenza con questi format rende opportuna la ricerca di nuovi approcci strategici e di nuove tecniche gestionali: l’obiettivo è trasformare ogni negozio in un hub, un catalizzatore di flussi, di merci e di relazioni, connesso ad altri nodi mediante una molteplicità di percorsi e di canali. Uno spazio costantemente under construction, sintonizzato con i mutevoli ritmi della vita contemporanea.
Il seminario è dedicato all’introduzione alle principali tecniche e ai più rilevanti strumenti di visual merchandising, oltre che all’esplorazione dei nuovi approcci al marketing, basati sulla valorizzazione della polisensorialità e della shopping experience.

Contenuti

Prima parte: h. 09.00-11.00

Il profumo delle merci e il polisensualismo

Da semplice “terminale distributivo” l’ambiente di vendita si trasforma in interfaccia comunicativa e in piattaforma di relazione: un luogo nel quale generare valore attraverso l’interazione con il consumatore. Suoni, colori, sensazioni tattili e olfattive: l’obiettivo è progettare ambienti che producano nel cliente specifici effetti emozionali, al fine di incrementare la sua probabilità d’acquisto.

Il percorso:
- Il mercato dei desideri: dal convenience shopper al recreational shopper;
- Addio alla lista della spesa: l’acquisto non programmato e la dimensione ludica ed emozionale dello shopping;
- Lo spazio dello shopping come “teatro dell’esperienza” di consumo;
- Il ruolo dei cinque sensi nel punto vendita;
- Le affinità elettive tra produzione e consumo: la nuova figura del consum-autore
- La prospettiva: tryshopping e reality shop;
- Analisi di casi: rivoluzioni, innovazioni e sperimentazioni.

Trainer
Gabriele Qualizza

Seconda parte: h. 11.00-13.00

La messa in scena del prodotto e del brand

All’interno del punto vendita il visual merchandising si sviluppa in tre momenti strategici e operativi: classificazione e aggregazione dell’offerta merceologica, organizzazione dello spazio di vendita (layout), esposizione interessante e attraente dei prodotti (display). In questo contesto la formula dello storytelling introduce un modello d’interazione più evoluto, basato non solo su un più intenso coinvolgimento emozionale del consumatore, ma anche sulla sua attiva partecipazione ad esperienze di co-generazione del valore.

Il percorso:
- Che cos’è il Visual Merchandising;
- Un nuovo approccio: la strategia del racconto applicata al punto vendita;
- La progettazione di un ambiente narrativo: identificare la “cover story”;
- Dal contatto all’immersione: vetrina, insegna e area di decompressione;
- La cooptazione emotiva del consumatore: progettare i percorsi di visita, individuare i punti focali del negozio; valorizzare zone calde e zone fredde;
- L’incontro con il prodotto: tecniche di visual display per rendere leggibile e desiderabile l’offerta merceologica; come stimolare l’acquisto d’impulso;
- Oltre lo store: come rendere memorabile il ricordo dell’esperienza vissuta.

Trainer:
Gabriele Qualizza

Terza parte: h. 14.00-16.00

Tecniche di allestimento in store

Il visual merchandising si propone di rendere attraente la merce attraverso processi di aggregazione e di studio su come presentarla ai clienti che entrano nel punto di vendita. Non è solo una tecnica di stoccaggio delle merci, né una tecnica di promozione e vendita, ma una forma di comunicazione immediata e di grande efficacia. Attraverso esercitazioni guidate i partecipanti al seminario avranno la possibilità di entrare in contatto con le tecniche utilizzate per l’ideazione e la realizzazione di composizioni scenografiche di grande effetto.

Il percorso:
- Store atmosphere: come dare un tema all’esperienza
- Tecniche di allestimento in store in base a differenti merceologie
- Realizzazione di scenografie a tema
- Analisi dei materiali utilizzabili
- Valutazioni su reperibilità, costi dei materiali, tempi di realizzazione
- Armonizzazione dei materiali in funzione della stagione, del target, della location del punto vendita
- Esercitazione pratica.

Trainer:
Mario Masiero

Quarta parte: h. 16.00-18.00

Il design dell’interfaccia: la vetrina

La vetrina non è semplicemente uno spazio fisico in cui esporre la merce disponibile all’interno. Va invece progettata e gestita come un canale privilegiato per comunicare lo stile e la personalità del punto vendita. La vetrina deve dunque rivelare un’idea e trasmettere un messaggio dal forte impatto emozionale.

Il percorso:
- La vetrina e l’insegna.
- Confronto tra tecniche espositive differenti, in funzione di target, merceologia e difficoltà architettoniche
- Forme, materiali, colori, livelli espositivi;
- Progettazione della vetrina;
- Esercitazione pratica
- Analisi e verifica dei risultati.

Trainer
Marco Masiero

Relatori

Gabriele Qualizza
PhD con tesi in Economia e gestione della imprese, svolge attività di ricerca, consulenza e formazione nell’ambito del marketing e della comunicazione d’impresa.
E’ docente a contratto di “Economia e gestione della marca” (Università di Udine, sede di Gorizia, LM in Comunicazione integrata per le imprese e le organizzazioni) e di “Tecniche di comunicazione” (Università di Trieste, sede di Gorizia, LMU in Architettura). Collabora inoltre con l’Università Cattolica di Milano e con l’Università di Roma “La Sapienza”. Ha pubblicato Oltre lo shopping. I nuovi luoghi del consumo: percorsi, esplorazioni, progetti (Trieste, 2006, ristampa 2008), Transparent Factory. Quando gli spazi del lavoro fanno comunicazione (Milano, 2010); Facebook Generation. I “nativi digitali” tra linguaggi del consumo,mondi di marca e nuovi media (Trieste, 2013). ed è tra gli autori de La Guida del Sole 24 ore al Marketing, curata da Guido Cristini (Milano, Il Sole 24 ore, 2009).
Ha all’attivo una lunga esperienza professionale nell’ambito della comunicazione d’impresa: si occupa attualmente di formazione manageriale nell’ambito di progetti riguardanti i processi di branding e il visual merchandising. Collabora dal 2005 con Brandforum.it, primo osservatorio in Italia sul mondo delle marche, punto d’incontro tra ricerca scientifica sul branding e realtà aziendali.

Mario Masiero
Docente di Visual Merchandising e di Tecniche di allestimento vetrine, ha all’attivo una lunga esperienza professionale come Visual Merchandiser con competenza multi-settoriale: dall’abbigliamento alle calzature, dalla farmaceutica all’automotive. Principali committenti: Fashion District Outlet, Fgf Industry, Aesse, Asolo, Calzedonia, Telecom, Audi, Afm Farmaci.
Dal 1989 fondatore e amministratore della “Masiero organizzazione vetrine Srl”, azienda di consulenza ed assistenza visual settore retail multimerceologico.
Nel 1996 Accademia Vetrinistica Italiana gli ha conferito il riconoscimento di “Maestro Vetrinista”.

Destinatari

Il seminario è rivolto a giovani di età inferiore ai 30 anni che siano registrati a Garanzia Giovani e residenti in Italia, ovunque domiciliati e a tutti coloro intendono acquisire nuove nozioni e competenze per promuovere in rete la propria azienda, i propri prodotti e servizi sfruttando gli strumenti che il web mette oggi a disposizione attraverso le nuove piattaforme 2.0.

Luogo dell’evento

Enaip GORIZIA – via del Boschetto, 37 GORIZIA

Orario

Dalle ore 9.00 alle ore 18.00